Cosa sono le grotte di sale

Le grotte di sale sono delle stanze che hanno pavimenti, pareti e soffitti ricoperti di sale, solitamente Sale Rosa dell’Himalaya. Vengono inoltre nebulizzate delle microparticelle di sale nell’aria. Questa grande quantità di sale a secco crea un microclima che è molto simile a quello presente nelle miniere di sale sotterranee.

I benefici del sale erano conosciuti già nel medioevo, ma fu il Dottor Boczkowski che, a metà dell’800, aveva notato che coloro i quali lavoravano nelle miniere di sale godevano di una migliore salute rispetto alle altre persone. Ideò così la haloterapia, che è una terapia che sfrutta gli effetti positivi di sale e iodio grazie all’esposizione in ambienti che ne sono ricchi.

Una grotta di sale deve avere:

  • una temperatura tra i 18°C e i 24°C
  • umidità tra il 40% e il 60%

Viene utilizzato il Sale Rosa dell’Himalaya perché ricco di calcio, potassio, magnesio, rame, bromo, iodio e fluoro. Questi sono minerali che sono molto utili al nostro organismo.

L’haloterapia può aiutare a risolvere numerose patologie respiratorie e dermatologiche. E’ inoltre utile per alleviare lo stress e le tensioni.  Sono invece controindicate in caso di allergia allo iodio, ipertiroidismo e ipotensione.

Le sedute durano circa 30-45 minuti ciascuna ed è consigliabile effettuarle 1-2 volte a settimana. Solitamente si consigliano 8-10 sedute per sintomi influenzali e disturbi respiratori non gravi. In caso di patologie respiratorie e dermatologiche invece sono consigliate 15-20 sedute. All’interno della stanza ci si siede su delle sedie sdraio e ci si rilassa ascoltando della musica e con la cromoterapia. In pratica in quasi tutte le strutture è presente un angolo dedicato ai bambini con delle piccole sedie e dei giochi “da spiaggia”. E’ consigliato vestirsi comodi e si entra senza scarpe.

Le grotte di sale e i bambini

I bambini possono effettuare delle sedute di trattamento nelle grotte di sale, in quanto è un ambiente naturale e senza farmaci. L’haloterapia risulta confortevole e non invasiva. Non tutti gli specialisti però sono concordi sui benefici delle grotte di sale. Questo perché non esistono degli studi che confermano la reale efficacia sulle patologie respiratorie e dermatologiche dei bambini. E’ sempre bene quindi chiedere al proprio pediatra prima di iniziare una terapia.

La nostra esperienza e cosa ne penso

Ho portato per la prima volta il mio ometto alle grotte di sale quando aveva 4 mesi. Eravamo alle terme e il centro estetico dell’albergo aveva la grotta di sale. Sotto consiglio della titolare, non gli abbiamo fatto fare tutti i 30 minuti, ma solo 15 minuti a seduta. Durante le 3 sedute fatte, lui si è rilassato e una volta si è anche addormentato. Adesso che ha 9 mesi, ho trovato una offerta e stiamo facendo altre 3 sedute in un centro estetico qui a Torino. Essendo più grandicello, rimane dentro per tutta la durata e, anche in questo caso, per lui è molto rilassante.

Non posso dire se hanno fatto bene a Raffaele, in quanto per avere dei benefici bisogna frequentarle in modo assiduo e per un pò di tempo. Cosa che in entrambi i casi noi non abbiamo fatto. Questo perché non sono proprio economiche, infatti costano circa € 20,00 a seduta. Inoltre io sono del parere che è meglio andare il più possibile a respirare l’aria di mare piuttosto che servirsi di queste strutture. Purtroppo la scorsa estate non abbiamo avuto occasione di andare al mare, e quindi siamo andati alle grotte di sale per ovviare a questa mancanza. Male non gli hanno fatto e lo hanno rilassato, cosa non da poco essendo lui molto vivace!

Foto by Una Mamma Mille Pasticci

 Ti è piaciuto quello che hai letto?

Perché non seguirmi anche su Facebook, Instagram, YouTube e Pinterest?

Tags:

Pin It on Pinterest